Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
INFONLINE

INFONLINE

In tutte le cose della natura esiste qualcosa di meraviglioso

Celiachia, conoscerla e curarla con l'alimentazione

La celiachia è una malattia di origine genetica che provoca un'intolleranza permanente al glutine e, in particolare, alle sue componenti proteiche fra cui la gliadina. Nei soggetti celiaci l’assunzione di alimenti contenente glutine provoca una risposta immunitaria abnorme a livello intestinale a cui consegue, dopo un periodo variabile, un malassorbimento intestinale che provoca: diarrea, perdita di peso, carenza di sostanze nutritive (vitamine, sali minerali).

La celiachia può insorgere anche in maniera asintomatica, ossia senza avvertire sintomi; essa, oltre che al termine dello svezzamento, nelle persone predisposte geneticamente può manifestarsi anche in età adulta, in particolare può insorgere dopo la maternità, un’operazione chirurgica, stress fisici o psicologi importanti.

La diagnosi di celiachia si fa eseguendo un esame del sangue denominato AGA (anticorpi antigliadina di classe IgA e IgG) e gli EMA (anticorpi antiendomisio di classe IgA). Nei casi in cui si risulta positivi al test sierologico, per una diagnosi definitiva di celiachia è indispensabile sottoporsi alla biopsia intestinale, eseguito tramite il prelievo di un frammento di tessuto. Da tale esame istologico è possibile individuare l’atrofia dei villi intestinali.

I celiaci, per stare bene, devono assolutamente escludere dalla propria alimentazione il glutine e tutti quei cereali che lo contengono: avena, farro, frumento, kamut, orzo, segale, spelta, triticale. Inoltre non si possono consumare tutti quei cibi che nel processo di lavorazione sono stati contaminati dal glutine, come: i salumi, alcuni prodotti surgelati, i piatti pronti, il seitan, che è un alimento vegetale ricavato dal glutine.

I cereali che i celiaci possono consumare sono: riso, mais, grano saraceno, quinoa, miglio, amaranto; inoltre potrà consumare i cibi naturalmente privi di glutine: carne e pesce fresco, tutta la frutta sia fresca che secca con e senza guscio; tutti i tipi di verdura; latte e derivati, facendo attenzione ad alcuni formaggi spalmabili, yogurt al malto o alla frutta, budini.

In commercio esistono prodotti specifici senza glutine: ci sono aziende che producono una serie di prodotti alimentari (pasta, pizza, farine, snack, dolci e biscotti) specifici per una dieta priva di glutine (gluten free). Alcuni prodotti senza glutine, per una più facile identificazione, sono contrassegnati dal logo della spiga sbarrata. Il logo viene conferito dall'AIC (Associazione Italiana Celiachia) alle aziende che ne fanno richiesta per prodotti certificati e controllati periodicamente nella filiera produttiva. I prodotti senza glutine possono essere acquistati in farmacia, erboristerie, negozi di alimenti biologici.

shangai

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post