Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
INFONLINE

INFONLINE

In tutte le cose della natura esiste qualcosa di meraviglioso

Deodoranti ambientali, pericolosi per la salute

Malattie gravi come tumori e leucemie, purtroppo, colpiscono sempre più persone, anche in tenera età, bambini e ragazzi; ma non c'è da meravigliarsene, visto che sfortunatamente l'aria che respiriamo è di qualità sempre più pessima; il cibo che mangiamo è sempre meno genuino e stiamo sempre più a contatto con sostanze chimiche; allora perchè per quello ch'è possibile non stare più attenti? I deodoranti ambientali, oggigiorno sempre più utilizzati in appartamenti, uffici e negozi, rilasciano nell'aria Composti Organici Volatili (COV), sostanze chimiche «irritanti per occhi, naso, gola, allergizzanti se inalati o addirittura sospettate di cancerogenicità» come conferma il Ministero della salute presso la Direzione Generale della Prevenzione Sanitaria. Secondo il dottor Fineman il problema è che molti di questi prodotti contengono composti organici volatili (VOC) che possono essere dannosi e che, a livello pratico, limitano la loro azione nel coprire gli odori e non nell'eliminarli. Questi composti VOC (o COV, in italiano) che si trovano comunemente nei deodoranti per ambienti sono la formaldeide, i distillati del petrolio, il limonene, gli esteri e gli alcoli. Diversi studi condotti per accertare gli effetti dei COV su chi li respira hanno rivelato che anche quando i livelli di esposizione a queste sostanza siano al di sotto dei valori raccomandati rischiano comunque a far aumentare il rischio di asma nei bambini.

Elevate concentrazioni di VOC, invece, possono provocare irritazione agli occhi e alle vie respiratorie. Ma anche mal di testa, vertigini, per arrivare addirittura a intaccare la memoria. Il dottor Fineman e colleghi, per l’occasione, hanno condotto uno studio in cui sono stati testati diversi profumatori per ambienti. Dalle analisi condotte è emerso che questi comprendevano più di 20 composti organici volatili, e più di un terzo di questi erano classificati come pericolosi o tossici. I deodoranti oggetto dello studio erano di quelli più diffusi sul mercato e, a quanto sembra, nessuno brillava per salubrità. «Prodotti commercializzati come “tutto naturale” o anche quelli inodore sono in grado di emettere sostanze chimiche pericolose», ha concluso Fineman esortando a valutare bene quali sostanze utilizziamo per far diventare l’aria più profumata, rendendola tuttavia “irrespirabile” grazie alle sostanze volatili che possono essere dannose per la salute.

Un’altra ricerca, effettuata da un team internazionale di ricercatori dell'Istituto tropicale svizzero e dell'università di Basilea, guidato da Amar Mehta; hanno firmato uno studio pubblicato online su Environmental Health Perspectives in cui lanciano l'allarme su un effetto finora sconosciuto dei deodoranti ambientali: aumentano i rischi di ipertonia e di infarti cardiaci.

Il guaio è che quando ci sono di mezzo interessi economici, di certe cose se ne parla molto poco, anche se questo va a discapito della salute; per cui è bene aprire gli occhi e diffondere sempre più certe notizie.

 

 

Fonti:

- Articolo La Stampa “Deodoranti per gli ambienti possono scatenare allergie, e non solo"

- Articolo Il Mattino “Deodoranti per ambienti, uno studio avverte: fanno male al cuore"

- Ministero della Salute “Deodoranti per l’ambiente” 

 

 Ti potrebbe interessare:

Alternative naturali deodoranti ambientali 

- Ricette per profumare l'ambiente in modo naturale

- Prepare un deodorante naturale

- Almacabio Fresh e Natural orange

 

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Rosario 05/19/2012 15:53

Brava Antonia, ben detto. :D