Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
INFONLINE

INFONLINE

In tutte le cose della natura esiste qualcosa di meraviglioso

Come prepararsi per le analisi del sangue

Le analisi del sangue rappresentano una molteplicità di esami di laboratorio che è possibile eseguire su un campione di sangue venoso, di piccolo volume e prelevato solitamente da una vena del braccio con una siringa, in maniera asettica.

imagesCA0MRNDI.jpg

 Le analisi del sangue sono un esame veloce e indolore e forniscono una grande varietà di informazioni per la salute del soggetto, esse dunque sono fondamentali per il monitoraggio dello stato di salute anche in assenza di sintomi, come strumento di prevenzione. Per questo andrebbero effettuate almeno una volta l'anno anche in soggetti sani e giovani.

Per ottenere risultati delle analisi del sangue attendibili, occorre attenersi a delle semplici regole per prepararsi adeguatamente al prelievo. A tal fine bisogna:

-        Osservare un digiuno di 8-14 ore prima del prelievo, in particolare per glicemia, colesterolo, trigliceridi, sideremia, insulinemia, anticorpi in genere, fosfati e vitamina B12. Durante le ore di digiuno è consentito assumere soltanto modiche quantità di acqua;

-         La sera precedente fare una cena leggera, povera di grassi, e nelle 48 ore precedenti ridurre o abolire il consumo di alcolici, per evitare di aumentare certi valori, in particolare i trigliceridi;

-         Non modificare le proprie abitudini alimentari i giorni prima del prelievo;

-         Non fumare nel periodo che passa tra il risveglio e l’effettuazione del prelievo;

-         Quando possibile sospendere l’assunzione di farmaci nelle 24 ore precedenti il prelievo, perché alcuni principi attivi possono interferire con i risultati, soprattutto quelli che riguardano il fegato come le transaminasi. Nei casi di assoluta necessità ad assumere farmaci  (ad esempio nella terapia di malattie croniche ed uso di farmaci salvavita) occorre segnalare il tipo di farmaco assunto;

-         Evitare di sottoporsi al prelievo subito dopo uno sforzo (ad esempio una corsa) perché anche lo stress fisico può alterare alcuni valori del sangue, per esempio aumentare i globuli rossi o diminuire la glicemia. L'attività fisica, anche moderata, può influenzare la concentrazione di alcuni componenti sierici, per questo è consigliato evitare sforzi ( es. palestra ) nei giorni precedenti il prelievo.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post