Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
INFONLINE

INFONLINE

In tutte le cose della natura esiste qualcosa di meraviglioso

Pressione del sangue

pressione.jpgL

Le pressione del sangue che si misurano sono due: sistolica o massima, che corrisponde al momento in cui il cuore si contrae e pompa il sangue nei vasi, e diastolica o minima, che corrisponde al momento in cui il cuore si dilata per riempirsi. Di conseguenza, la pressione arteriosa si definisce con due valori: diastolica e sistolica scritti nella forma 140/90 mmHg.

 Una persona può essere definita ipertesa quando i valori sono uguali o superiori a 140/90 mmHg. Nel tempo, con il crescere dei dati disponibili, in base alle ultime linee guida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità si parla di:

Pressione ottimale: massima inferiore a 120 mmHg, minima inferiore a 80 mmHg.

Pressione normale: massima da 130 a 139 mmHg, minima tra 85 e 89 mmHg.

Ipertensione lieve: massima da 140 a 159 mmHg, minima tra 90 e 99 mmHg.

Ipertensione moderata: massima da 160 a 179 mmHg, minima tra 100 e 109 mmHg.

Ipertensione grave: massima uguale o superiore 180 mmHg, minima uguale o superiore a 110 mmHg.

Per diagnosticare una ipertensione ci si deve basare su più misurazioni effettuate in diversi momenti, poiché la pressione arteriosa è uno di quei parametri fisiologici soggetti a variazioni rilevanti anche nel corso della giornata. La presenza protratta  nei giorni dei valori pressori alti permette di individuare la patologia nota come ipertensione arteriosa.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post